“Le mani di Biagio hanno trasformato semplice terra in un angolo di Paradiso”

Nel 1939 la sig.ra Antonia Foglizzo e sua figlia Giovanna creano, dove ora sorge il centro commerciale Bonola, il primo giardino di piante acquatiche e produzione di fiori recisi, e Biagio Allevato lavorando li a fianco incomincia a frequentare Giovanna e il campo.

Per 38 anni Biagio finito di posare l’asfalto sulle strade di Milano, corre a lavorare in campo da Giovanna ed è qui che nasce la sua passione per i fiori. Impara i segreti di ninfee e rose e si appassiona alla vista del fiore di loto.

Nel 1985 dopo l’esproprio delle terre per l’avanzamento del quartiere gallaratese, Biagio e Giovanna comprano a Cornaredo un campo di mais. Grazie alla sua tenacia e lavorando come un folle, Biagio lo trasforma in quello che diventerà un piccolo angolo di paradiso.

Nel 2000 Biagio va in pensione e si trasferisce a Cornaredo rendendo il giardino un paradiso di fiori da taglio, piante acquatiche, arbusti e piante da frutto, con le lucciole che vegliano al calar del sole.

L’azienda agricola Giardino del loto si trova nelle campagne adiacenti a Cornaredo in un angolo di territorio dove il tempo sembra essersi fermato.